Mishima è una coreografia/installazione ideata dal coreografo brasiliano Ismael Ivo.

L'installazione fornisce una piscina riempita di riso come un immaginario giardino zen orientale creato da MARCEL KASKELINE.

In questo giardino si svolge una sequenza di immagini ispirate alla vita e all'universo creativo dell'autore Yukio Mishima.

Yukio Mishima era un provocatore e poeta con penna e matita.

Probabilmente il giovane scrittore di talento più spettacolare emerso in Giappone dopo la seconda guerra mondiale. Soprattutto era un artista con assoluta integrità e devozione alla sua arte. Al culmine di una brillante carriera e all'età di quarantacinque anni, ha commesso il suicidio rituale chiamato Seppuku il 25 novembre 1970.

 

Installazione coreografica: Ismael Ivo

 

Scene: Marcel Kaskeline

 

Costumi: Gabriele Frauendorf

 

Disegno luci: Marco Policastro

 

con

ARB dance company/Les Danseurs Napolitains: Gabriel Beddoes, Francesco Saverio Cavaliere, Roberta De Rosa, Martina Fasano, Giacomo Luci, Giuseppe Paolicelli, Stefano Roveda, Marianna Russo, Valentina Schisa, Elisabetta Violante

 

Danzatore ospite: Khải Ngọc Vũ

 

musiche dal vivo eseguite da:  Angela Luglio (voce) e Federica Severini (violino)

 

Coproduzione: ARB dance Company, Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, 

in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Napoli